10 Consigli sugli incontri extraconiugali


10 consigli sugli incontri extraconiugali

Lungi da noi voler mettere limiti agli incontri extraconiugali, noi di Sessoclandestino siamo contro qualsiasi etichetta o pregiudizio in fatto di amore. Ma ci sentiamo comunque il dovere di suggerire alcuni accorgimenti fondamentali rivolgendoci al novello traditore medio. In genere si tratta di un uomo sposato sulla trentina, educato, professionale, bel maschio con una certa esperienza amorosa prematrimoniale alle spalle… Che decide improvvisamente di deviare dalla retta via, venendo meno al giuramento matrimoniale. Ha già avuto in passato altre occasioni per tradire, ma ora coperto dall’anonimato che Sessoclandestino garantisce ai suoi utenti decide di fare il grande passo.  Tutte i suggerimenti riportati in questa guida sono frutto di esperienze pratiche.

1. Fissare un obbiettivo. Quando si inizia una relazione extraconiugale è importante sapere dove si vuole arrivare. Si è semplicemente alla ricerca di un po ‘di passione, si vuole esaudire un desiderio inconfessato o semplicemente si cerca qualcuno con cui divertirsi? Avere relazioni clandestine implica alcune responsabilità. Un sacco di donne e uomini fanno incontri al di fuori del matrimonio al giorno d’oggi, si tratti di relazioni durature o scappatelle. Scegliere fra la classica toccata e fuga oppure essere risucchiati dal gorgo di una torbida relazione duratura.

2. Mentalità. Bisogna capire come reagisce la nostra mente a tali situazioni. La relazione extraconiugale media può ispirare certi individui ad impegnarsi sul recupero della propria vita matrimoniale, mentre in altri insinuare un senso di colpa talmente distruttivo da ripercuotersi sulla coscienza a vita. Prima di fare qualsiasi cosa guardiamoci allo specchio e domandiamoci chi siamo.

3. Incontrare solo persone sposate. I single portano guai. Certo gli appuntamenti, gli orari sarebbero facilitati, ma proprio per la loro condizione di single non sono mai soddisfatti del tempo che una persona sposata riesce a dedicare loro. Alla fine diventano gelosi del coniuge, poi non avendo nulla da perdere non si preoccupano molto di essere scoperti. Per non parlare del fatto che una volta se il single se la prende per qualsiasi motivo, di solito va dritto dal coniuge a “pareggiare” l’affronto. Le persone sposate invece offrono una protezione in quanto generalmente non desiderano essere scoperti. Eventuali dissapori non vi si ritorceranno contro come succederebbe con i single.

4. Utilizzare camere di albergo per i vostri incontri extraconiugali. Può essere più costoso, ma evita la possibilità che il coniuge possa aprire la porta e trovarvi a letto con un altro. Nessuna rientro anticipato di cui preoccuparsi. Inoltre, portare l’amante in casa significa inevitabilmente lasciare delle prove. Il profumo sulle lenzuola e sui cuscini, un pelo di colore diverso da quello del coniuge, un vestito dimenticato. Senza contare il vicinato… Mai prendere sottogamba il vicinato.

5. Pagare in contanti. Cene, caffè, taxi ,a soprattutto gli hotel devono essere pagati e prenotati di persona con denaro sonante. Anche quegli alberghi che dichiarano di usare la carta di credito solo per fermare la camera possono addebitare qualcosa senza dirlo. Parcheggio, telefono drink vari. Andate a parlare con il portiere personalmente così magari spuntate anche un check-in ad hoc in orario mattutino per la vostra scappatella sul lavoro.

6. Comunicazioni anonime. Cioè, assolutamente nessun sms o telefonate sul cellulare. Invece usare il servizio di posta anonima di Sessoclandestino e accedervi solo quando si è al lavoro. Mai da casa, vale la pena. Ci sono troppi cookies là fuori, programmi che riesumano vecchie cronologie del computer. Sessoclandestino può recapitare i vostri messaggi piccanti su qualsiasi account di posta elettronica vogliate riceverli, oppure tenerli segreti sul nostro server.

7. Adattare una politica di basso profilo. Vestirsi bene, radersi e usare colonia / profumo come ogni giorno. Il coniuge non deve notare nulla di diverso in noi. Esiste un sesto senso degli sposi traditi si  “change detection”. È un intuito come quello del poliziotto abituato ad osservare la sua zona ogni giorno nota subito qualsiasi cambiamento. Se ti vesti casual quasi tutti i giorni della settimana, e ad un tratto ti agghindi a festa dicendo di andare a pranzo con un vecchio amico il coniuge si insospettirà. I cambiamenti devono essere graduali giorno per giorno.

8. Rinunciare ai souvenir. Regalini, mutandine, magliette, niente dei vostri incontri extraconiugali deve seguirvi fuori dalla stanza d’albergo. I ricordi devono rimanere solo nella vostra mente ma è assolutamente sconsigliato anche solo farsi una foto con il telefonino con il vostro amante. Se una cosa è inesistente è invisibile.

9. Farsi la doccia dopo gli incontri extraconiugali. Questo è ovvio. Voi pensate sia impercettibile ma il profumo di un’altra donna / uomo salta subito al naso di un coniuge sospettoso. In particolare le donne. Loro rilevano il profumo di un’altra solo da un abbraccio. Se avete la doccia sul posto di lavoro, utilizzatela dopo la “riunione”. Se l’incontro è avvenuto in un albergo, calcolate il tempo di lavarsi prima di rientrare a casa o al lavoro.

10. Pianificare strategia d’uscita. Ci potete credere oppure no, ma i migliori incontri extraconiugali in genere sono quelli in cui si stabilisce una strategia d’uscita. Quelli a tempo indeterminato hanno la tendenza a finire in telefonate urlanti al coniuge e stracci che volano fra i due ex amanti.